Oggi vi voglio presentare la soluzione PluriMan che abbiamo sviluppato in Plurimedia per la gestione degli interventi di manutenzione sul territorio e di come l'integrazione con l'Intelligenza Artificiale IBM Watson™ ci ha permesso di semplificare alcuni processi aziendali.

Il problema

Per un'azienda la gestione degli interventi manutentivi e la programmazione degli interventi stessi richiede la visione e classificazione di innumerevoli foto e video che documentano le fasi dell’intervento.
Un’attività analoga viene richiesta quando l’operatore deve catalogare ed analizzare le segnalazioni create ed inviate dagli utenti e/o cittadini all’ente predisposto.

Queste attività vengono svolte da personale specializzato e sono da considerarsi molto costose in termini di “tempo operatore”.
Essendo in costante crescita la numerosità di questi contenuti multimediali, essi rappresentano sempre più un elemento di criticità di inefficienza e di spesa per l’azienda stessa.

La soluzione

Tramite la soluzione PluriMan le due attività sopracitate vengono, insieme ad altre, automatizzate.

Il sistema PluriMan acquisisce il contenuto multimediale e, grazie all'Intelligenza Arificiale IBM Watson™ e al servizio di Visual Recognition, gli associa le informazioni utili per la catalogazione, la classificazione e l'analisi delle foto e video realizzati.

La funzione di Visual Recognition, oltre alla classificazione automatica relativa a scene, oggetti, volti, colori, ecc, ci da la possibilità di creare e addestrare dei nostri classificatori studiati ad hoc per le diverse esigenze.

Nel nostro caso, analizzando una foto PluriMan è in grado di capire se un punto di interesse necessità un intervento o semplicemente se è stato eseguita la manutenzione caricando nel sistema foto del prima e del dopo.

I vantaggi

L’attività inerente la classificazione ed analisi del contenuto multimediale viene perciò delegata all'Intelligenza Artificiale IBM Watson™ e non è più a carico dell’operatore.

Il valore aggiunto che si ottiene usando questo applicativo Plurimedia è dunque la possibilità, da parte dell’operatore, di poter lavorare e porre la sua attenzione su un set numericamente molto più piccolo di video e foto già qualificate, quelle cioè che sono già state catalogate dall’AI IBM Watson™ come critiche.

L’operatore potrà dunque concentrare la sua attività solo sugli interventi che realmente richiedono il suo intervento, tralasciando tutte gli altri.

Tutto ciò comporta un considerevole miglioramento del processo di gestione degli interventi e delle relative segnalazioni che si traduce in un considerevole risparmio di tempo.

Potrebbe interessarti anche: